PERUGIA




perugia - Chiese ed ex convento di San Domenico ITINERARIO

PORTA S. SUSANNA





Siamo in Corso Vannucci, di fronte al lato maggiore di Palazzo dei Piori. Il portale a tutto sesto ospita nella lunetta le statue dei tre santi patroni della città : Lorenzo Ercolano e Costanzo. Oltre il portale un ampio vestibolo a volte e sulla destra lo scalone. Al secondo piano la Galleria Nazionale dell'Umbria : la pittura umbra dal XIII al XIV secolo è documentata da una quantità di opere di maestri che hanno fatto la storia dell'arte italiana (da Masolino a Pietro Vannucci detto il Perugino, dal Pinturicchio al Beato Angelico, ecc...).

Uscendo da Palazzo dei Priori, sulla sinistra, ricavato da un fondaco del palazzo stesso c'è il Collegio della Mercanzia : con il vicino Collegio del Cambio, testimonia l'importanza delle due "Arti Grosse" nella vita cittadina e la prosperità raggiunta in epoca comunale. Dall'arco che si apre sotto il campanile di Palazzo dei Priori scendiamo lungo via dei Priori. Fatti pochi metri, alla nostra destra si apre lo scorcio di via della Gabbia : qui in epoca medievale era innalzata una gabbia dove venivano rinchiusi i condannati. Sulla sinistra notiamo la Chiesa di Sant'Agata. Proseguiamo e, in piazza Ferri, possiamo ammirare il barocco di S. Filippo Neri.

Scendendo ancora, sulla sinistra, dopo le scale mobili, troviamo la Torre degli Sciri - unica delle torri ad essersi conservata integra - ed accanto alla Torre, l'Oratorio della Confraternita di San Francesco, altro bell'esempio di barocco.

Ci lasciamo sulla sinistra la Porta Trasimena e, fatti pochi passi arriviamo a San Francesco al Prato : è una delle rare piazze erbose e, nella bella stagione, uno dei luoghi d'incontro più affollati. Comodamente seduti sul prato, o sdraiati a prendere il sole, con uno sguardo dominiamo l'architettura slanciata e sobria della Chiesa di san Francesco al Prato e la pregevolissima facciata dell'Oratorio di San Bernardino. I due edifici sono legati da un arco rinascimentale, attraverso il quale si accede all'ex convento di San Francesco, dove è situata l'Accademia delle Belle Arti con il relativo museo. Notevole la gipsoteca, i gessi di Antonio Canova.

Risalendo per via del Poggio, su per via Armonica, costeggiando le mura etrusche, ci troviamo a piazza Morlacchi. Da qui per via della Stella e risalendo per via Fratti, arriviamo in Piazza IV novembre. Seduti sul sagrato del Duomo, abbiamo di fronte la facciata nord di Palazzo dei Priori disegnata da Lorenzo Maitani, con la scalinata che porta alla Sala dei Notari, nucleo originario del palazzo.



DA VISITARE

  • Palazzo dei Priori (lato nord)
  • Sala dei Notari
  • Palazzo Vescovile
  • Fontana Maggiore
  • Logge di Braccio
  • Cattedrale di San Lorenzo
  • Via Maestà delle Volte
  • Piazza Cavallotti
  • Acquedotto duecentesco
  • Mosaico Romano
  • Chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano
  • Chiesa e Convento di Montemorcino
  • S. Francesco delle Donne
  • Monastero di S. Benedetto
  • Monastero di S. Caterina
  • Ex Monastero di S. Antonio
  • Monastero della Beata Colomba
  • Arco dello Sperandio
  • Monastero di S. Lucia
  • Monastero di S. Agnese
  • Tempio di S. Angelo
  • Cassero di Porta S. Angelo
  • S. Matteo degli Armeni
  • Convento di Monteripido
  • Complesso della Mercanzia
  • Convento di S. Agostino
  • Oratorio di S. Agostino
  • Palazzo Gallenga
  • Arco Etrusco o di Augusto
  • Chiesa di S. Fortunato
  • Piazza Danti



perugia hotel